Folle, a chi?

Immagine Personale :” La sanità è la vera via d’uscita?”.

Ci sono alcuni clinici, analisti, terapeuti o psichiatri che “incontrati” nel percorso di studio (quello che va ben oltre le aule universitarie), ti restano dentro e maturano con te, accompagnandoti in quello che sarà il tuo percorso di definizione professionale e umana. Basaglia è stato questo; una delle lime che sta definendo negli anni i contorni di quella che è – e sarà- la “me, professionista”.

“La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione. Il problema è che la società, per dirsi civile, dovrebbe accettare tanto la ragione quanto la follia.”

Franco Basaglia.

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.

9 pensieri su “Folle, a chi?

  1. minghina55

    Ringraziamo queste menti eccelse che ci fanno avvicinare a mondi per noi estranei portandoci per mano a comprendere la “normalità” di soggetti un pò “folli”. Purtroppo siamo troppo chiusi e prevenuti non ancora pronti a confrontarci con condizioni umane “diverse”

    Piace a 3 people

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      Quanto ci sarebbe da dire, in merito!😁 negli anni di tirocinio ne ho “viste” di persone considerate pazze.. di quelle che (appunto) una volta venivano chiuse nei manicomi. Spesso ho riflettuto e mi sono proprio chiesta chi fosse, realmente, il più folle..

      Piace a 3 people

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...