La comprensione..

“La nostra prima reazione difronte all’affermazione di un altro è una valutazione o un giudizio, anziché uno sforzo di comprensione. Quando qualcuno esprime un sentimento o un’atteggiamento o un opinione tendiamo subito a pensare “è giusto, è stupido, è anormale, è ragionevole, è scorretto, non è gentile”. Molto di rado ci permettiamo di “capire” esattamente quale sia per lui il significato dell’affermazione.”

Carl Rogers
immagine personale

Quante volte ci sforziamo di comprendere le affermazioni dell’altro? Lo facciamo davvero? Fermarsi, ascoltare e sforzarsi a comprendere il significato delle affermazioni di chi ci sta dinnanzi può migliorare la comunicazione e quindi le relazioni. “Comprensioni superficiali” spesso determinano escalation distruttive.

“Finisce bene quel che comincia male”

dott. Gennaro Rinaldi

4 pensieri su “La comprensione..

  1. maxilpoeta

    soprattutto in amore questo concetto è esaltato a mille, quante volte per incomprensioni dovute al non ascoltare l’altro/a finiscono per mandare a monte matrimoni che durano magari da moltissimi anni. Forse un tempo si era più comprensivi, pronti ad ascoltare il prossimo. Faccio un esempio, i miei hanno festeggiato già da diversi anni le nozze d’oro. Fra quelli che si sposano oggi quanti arriveranno a questo traguardo? Probabilmente pochissimi, forse quasi nessuno. Si è persa a mio avviso quell’empatia essenziale nei rapporti umani…

    "Mi piace"

    Rispondi
    1. Gennaro Autore articolo

      In effetti replicare relazioni coniugali come quella dei tuoi genitori, oggi è praticamente impossibile per tanti motivi, tra i quali c’è anche la difficoltà, nelle relazioni contemporanee, dell’uso del dialogo e della comprensione. Insomma le relazioni umane si evolvono, a volte peggiorando, a volte migliorando.

      Piace a 1 persona

      Rispondi
  2. minghina55

    E’ vero, non è facile comprendere e avere la comprensione degli altri, a meno che non si tratti di veri amici di vecchia data che ti conoscono un pò più a fondo, la vita frenetica ci porta a non ascoltare gli altri o forse a sentire solo ciò che ci fa più comodo per cui si instaurano rapporti falsati.

    "Mi piace"

    Rispondi
    1. Gennaro Autore articolo

      Ciao Minghina. Purtroppo e per fortuna siamo tutti diversi e dobbiamo convivere con l’idea che non possiamo avere intorno a noi tante persone che ci riescono a comprendere. Molti, proprio per questioni di affinità o di caratteristiche personali, non possono farlo.

      "Mi piace"

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...