Valore.

Photo by Simon Migaj on Pexels.com

Il “punto di valore” – punctum additionis, punto di addizione in uso nel XIV- consiste in un punto che, messo a destra di una figura (nota o pausa), ne indica un aumento proporzionale di valore. Esso può essere semplice “.”, doppio “..”, o triplo “…” portando ad un aumento:

  1. nel primo caso di metà del valore della figura di partenza
  2. il secondo punto “..” aumenta la metà del valore aumentato dal primo
  3. il terzo “…” la metà del valore aumentato dal secondo

Il punto di valore mostra un “punto” molto importante dei rapporti umani. Avvicinare e avvicinarsi alle persone crea una circolarità in cui la relazione, il proprio mondo interno e “chi io sono” aumenta, si raddoppia, triplica.. e così via.

Siamo tanti puntini bisognosi di avvicinarci e sostenerci; puntini dotati ognuno del proprio valore; esistenze calate nella grafia che è il nostro corpo, suoni in accordo o in disaccordo ma pur sempre piccole note sparse nell’attesa di trovare il punto giusto da tenere al proprio fianco.

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.

22 pensieri su “Valore.

  1. maxilpoeta

    bella questa idea dei puntini, in questo periodo siamo davvero punti isolati, viste le circostanza. Ma l’idea della circolarità delle idee è molto positiva, spesso da incontri occasionali nascono freschezze di idee e quel buonumore che talvolta ci viene a mancare nella routine di tutti i giorni.
    Io da ragazzo amavo conoscere gente nuova ogni giorno, non ti dico le centinai di compagnie che cambiavo ogni volta. Pensa avevo fatto anche un viaggio in Spagna, sono partito da solo, ma il mio motto era sempre questo ” io non sono mai solo, ogni persona che incontro sul mio cammino è mio amico” 😉

    Piace a 1 persona

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      motto incredibile e che sposo al 100% 😮 bravissimo Max! .
      Ero persa tra i tasti del pianoforte guardando i puntini da “suonare” e mi sono abbandonata a questa piccola riflessione di pancia 🙂 La musica rimane sempre fonte di pensiero, compagnia e amore per me.
      Buona serata Max (rinnovo.. voglio altri racconti :-p )

      "Mi piace"

      Rispondi
      1. maxilpoeta

        te ne aggiungo uno al volo. 🙂 Una volta con la famosa ex eravamo dai forti di Genova, il posto che avete visto assieme a me in una narrazione recente. Le stavo decantando poesie d’amore, tutto era al top, fino a quando non ha aperto bocca. Le stavo descrivendo la lanterna, e lei se ne esce con una delle sue sparate “Ma la lanterna fuma?!” La guardo un po’ perplesso, poi con la mia solita ironia le rispondo “Se non ci danno fuoco di solito non brucia, quella che fuma si chiama nave, e solca i mari!” Non riconosceva una nave dalla lanterna, al che aggiungo ” mi sa che il sole oggi picchia forte, sarà meglio che scendiamo a Genova” Inutile dire che tutto il romanticismo era andavo dove non picchia il sole..🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...