Orecchio assoluto.

Ore ed ore a studiare per “affinare” l’orecchio con dettati melodici senza fine.. Ascolta le note, la melodia e trascrivila sul pentagramma: e se non hai un buon orecchio?

Con l’orecchio assoluto ci nasci oppure si tratta di una “capacità” che puoi “imparare”?

Uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience suggerisce che il cervello delle persone con orecchio assoluto (che sono in realtà poche e maggiormente presenti tra i musicisti professionisti), presenta una forte connessione funzionale tra due regioni che sono la corteccia uditiva e il lobo frontale dorsale.

I ricercatori hanno eseguito lo studio misurando con elettroencefalografia il cervello a riposo di un gruppo di musicisti con e senza orecchio assoluto.

Nei musicisti con orecchio assoluto vi è una forte sincronizzazione tra le zone della corteccia uditiva (responsabile delle funzioni percettive) e quelle della corteccia prefrontale dorsolaterale (coinvolta in apprendimento e memoria) suggerendo scambio di informazioni tra le due aree.

Nessuna di queste correlazioni è stata evidenziata nei musicisti privi di orecchio assoluto.

Lo studio ha mostrato che chi ha questo talento, processa i suoni come le parole assegnando i suoni stessi a specifiche categorie associandoli inoltre anche a informazioni contenute nella memoria coinvolgendo due regioni cerebrali insieme.

Un talento (e funzionamento cerebrale) che – in sostanza- si ha già dalla nascita e che può essere sviluppato esponendo precocemente il bambino ai suoni (nascendo già predisposti ai suoni stessi). Sembra inoltre che tra gli asiatici vi siano più persone con orecchio assoluto in quanto nella loro lingua madre (cinese, mandarino e giapponese) il significato delle parole è strettamente connesso all’intonazione con cui esse si pronunciano.

(Un pò di musica e ricordi…)

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.

36 pensieri su “Orecchio assoluto.

  1. Artist/Poet_JayMoraShihadeh

    Interesting, my cousin, Joo Young Choi ( who is adopted) and Korean, is an absolutely amazing musician, classically trained. But she is now an accomplished visual artist. I love music so much and have never explored this part of my brain. I especially am fond of great voices and percussion instruments. My wife is a soprano and from a very talented musical family.

    Piace a 2 people

    Rispondi
  2. Ettore Massarese ( fu Franz)

    Bella e interessante l’annotazione sulla intonazione musicale degli ideogrammi orientali… chissà se l’orecchio assoluto può estendersi anche ai suoni verbali… c’è un territorio d’ascolto “indefinito” dove s’accolgono suoni che si mutano in parole? Platone accostava la musica e la poesia… ma penso anche alla percezione dei suoni in natura e a volte ritroviamo nel ritmo del “dire” che prova a sfiorare il sublime del “suonare”

    Piace a 2 people

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      direi di sì, non a caso le aree cerebrali coinvolte tra “orecchio e parola” sono le stesse. Il discorso poi, se vuoi, sull’ascolto (o meglio) sul tramutar suono in parola è ben più ampio e sfiora fino a tangere il filosofico

      Piace a 2 people

      Rispondi
  3. maxilpoeta

    avevo letto anch’io queste interessanti riflessioni riguardo l’orecchio assoluto, soprattutto legate al mondo dell’alta fedeltà, dell’hi-fi. Devi sapere che fra le infinite cose che ho fatto e che amo c’è anche la mia passione per l’alta fedeltà, vado spesso a mostre dedicate all’hi-fi, dove vengono messi in prova i migliori sistemi di riproduzione al mondo. già da ragazzo amavo percepire le differenze tra un tipo di cassa e un’altra, fra una registrazione e un’altra, pensa che riuscivo a distinguere un’emittente radiofonica dal tipo di equalizzazione con la quale usciva. Infatti ogni emittente aveva una tipologia di mixer differenti e anche i trasmettitori erano diversi. Io all’epoca delle famose radio libere, delle quali ho fatto parte, riuscivo a distinguere queste differenze…😉
    Nella stazione nelle quale lavoravo la prima cosa che ho fatto è aggiustare l’equalizzazione in uscita…

    Piace a 2 people

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...