Il male di vivere.

“Il male e il male di vivere sono fratelli gemelli, l’uno sollecita, l’altro lo rende presente.”

Aldo Carotenuto
Immagine Personale – Un muro a Berlino

Il male di vivere è un malessere psicologico profondo, radicato e ingombrante. Può incarnare il concetto di depressione. Un dolore psichico a volte avvilente per quanto soffocante. Un peso sul petto, una compressione che rende difficile respirare con soddisfazione. Un ottundimento della coscienza e dei sensi, che dilata il tempo e lo rende al tempo stesso ridondante e vuoto.

dott. Gennaro Rinaldi

Seguici anche su Twitter !!!! Ilpensierononlineare – Blog di Psicologia (@Ilpensierononl1) / Twitter

La frase è tratta da: “Le lacrime del male”, Aldo Carotenuto (https://amzn.to/36sXFa7)

5 pensieri su “Il male di vivere.

  1. maxilpoeta

    la cosa strana della vita è che spesso questo male di vivere capita da ragazzi, poi crescendo si comincia ad amare la vita ogni giorno di più, si vorrebbe vivere 1000 anni! Ricordo quando eravamo ragazzi molti del gruppo, ma qualche volta anche io, eravamo depressi, speravamo di vivere una vita pazzesca, e la normalità non ci piaceva. Poi c’era il discorso d’amore, ogni delusione pesava come un macigno, si stava male, non c’era nulla da fare.
    Oggi invece sono sempre contento, contento di vivere, di assaporare ogni attimo, di vedere ogni tramonto, ogni alba. Vorrei vedere ogni borgo d’Italia, ogni vetta, ogni isola. Gioisco per ogni attimo, spesso anche solo per un sorriso raccolto per strada. A volte mi chiedo come sarebbe stata la vita se da ragazzo avessi apprezzato ogni attimo come faccio adesso, chissà!!

    Piace a 1 persona

    Rispondi
    1. Gennaro Autore articolo

      Il periodo dell’adolescenza è un periodo, per definizione doloroso. Credo che la maggior parte degli adolescenti e dei giovani vivano periodi più o meno lunghi sovrastati dal dolore, dalla tristezza o dal male di vivere. Proprio come ha descritto tu anche io ricordo molti momenti tormentati, ma ricordo anche molti momenti belli e spensierati. Insomma quei momenti e quel male di vivere che accompagna l’adolescenza è fisiologico alla crescita e allo sviluppo della persona. Tu adesso sei quello che sei anche perché hai potuto vivere quelle sensazioni e quelle emozioni negative e hai avuto il tempo e il modo per affrontarle e superarle.

      Piace a 1 persona

      Rispondi
      1. maxilpoeta

        si penso che tutti nella vita abbiano passato momenti negativi nell’adolescenza, io in compenso i momenti più belli li ho trascorsi nel periodo della radio, proprio in quegli anni, erano altri tempi, ma quei momenti mi sono rimasti nel cuore…

        Piace a 1 persona

      2. Gennaro Autore articolo

        Sono quei momenti belli che compensano il resto della negatività, che poi non erano altro che ricerca di equilibrio. Io continuo a consigliarti di farci un pensierino..alla radio..ja che si può fare😉

        Piace a 1 persona

  2. Pingback: Il male di vivere. | THE DARK SIDE OF THE MOON...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...