La materia dei pensieri…

“Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia.”

GIORDANO BRUNO
Photo by Farzad Sedaghat on Pexels.com

Siamo noi a creare la nostra realtà..

dott. Gennaro Rinaldi

10 pensieri su “La materia dei pensieri…

    1. Gennaro Autore articolo

      Hola Ana, quería dar, a través de una imagen confusa, la idea de que la percepción de la realidad (generar materia con pensamiento) está condicionada por nuestro punto de vista. Puedo ver una cosa, tú otra. “Yo” construyo mi “materia” (mi realidad) con mis pensamientos; “usted” desde su punto de vista, tendrá una interpretación completamente diferente de lo que ve.

      Piace a 2 people

      Rispondi
  1. auacollage

    Ma certo.
    Però… confondete mente e pensiero. Poco allenamento…peccato. Educare il pensiero? ma da dove proviene e chi siamo noi per educarlo? O, non lo sappiamo e ci educa? 🤣🤣🤣🤣
    Bruno..della bestia trionfante e poi Michele Ciliberto “Il sapiente furore” Libro stupendo.

    Piace a 1 persona

    Rispondi
    1. Gennaro Autore articolo

      Premetto che ho fatto una gran fatica a comprendere il senso del commento che hai fatto, mi è venuto quasi il dubbio volessi emulare un disturbo formale del pensiero con paralogia, circostanzialità e fuga delle idee,🤣😂 poi d’improvviso mi è venuto un insight. Quindi ad intuito suppongo tu faccia riferimento, nel tuo commento, alla mia risposta data in precedenza. Se fosse così non volendo hai confermato un po’ ciò che ho detto nel post ” Siamo noi a creare la nostra realtà..”. Tu hai supposto delle cose solo in base alla risposta che ho dato ad una persona, ma ti faccio una domanda: tu sai perché ho dato quel tipo di risposta a quella persona e pensi davvero di essere riuscita a cogliere il senso di ciò che volevo l’altra persona intendesse, tu sai l’altra persona chi è? Se sei riuscita in questa impresa epica, hai davvero delle capacità stupefacenti.. complimenti!🤣🤣 oppure hai erroneamente creato una tua idea alternativa e su questa hai “simpaticamente ironizzato”. Ma veniamo alle cose più tecniche che vorrei tu sapessi (nonostante suppongo tu sia già molto bene informata) per provare ad elaborare un pensiero sul pensiero. Il pensiero può essere definito come l’attività mentale in grado di manipolare, elaborare e sviluppare le relazioni fra le informazioni codificate in memoria. I contenuti del pensiero sono le rappresentazioni mentali che possono avere forma linguistica, immaginativa (visiva, uditiva, motoria) oppure astratta. Le funzioni principali del pensiero sono epistemiche, pragmatiche e ludiche. Quindi il pensiero comprende tutta una serie di attività mentali come immaginare, ricordare, comprendere, riflettere, fantasticare, prestare attenzione, insomma ci permette di essere in contatto con il mondo circostante e con il nostro mondo interno e con gli altri. Attraverso il nostro pensiero noi creiamo ipotesi sul mondo e sul nostro modo di pensarlo esistono tanti modi di definire le varie sfaccettature del pensiero. Ti faccio due esempi: il pensiero intuitivo (è quello più immediato, caratteristico dei processi creativi e spesso rivela anche connessioni con il profondo) e il pensiero logico (quello che caratterizza le elaborazioni logico – razionali ). E la cosa più incredibile sai qual è? Questi tipi di pensiero in genere si possono “allenare” 😮 Come? Ma a scuola (ad esempio) è ovvio!😮 La cosa incredibile è che il nostro pensiero è continuamente stimolato e quindi “apprende” continuamente e diventa sempre più veloce e complesso. Per quanto riguarda la mente (che tu mi hai detto di aver confuso con il pensiero😄), ti riporto una delle definizioni più recenti della prospettiva della neurobiologia relazionale che definisce la mente come “un processo incarnato e relazionale che regola i flussi di energia e informazioni”. Secondo questa prospettiva moderna (frutto di ricerche recentissime e di collaborazioni interdisciplinari) i processi mentali emergono da funzioni neurali che comprendono l’intero organismo, non solo il cervello, e dai processi relazionali. Qualcosa che va al di là del sistema nervoso e diventa decisamente più complesso. La mente è incarnata e relazionale. Ma questa è un’altra storia.. forse troppo complicata e lunga da riportare qui. Grazie per il commento.

      Piace a 2 people

      Rispondi
      1. auacollage

        Ma grazie infinite a te e alla tua spiegazione chiarissima. Sono onorata per questa attenzione. No , non avevo letto la risposta. Pensavo ( cosa per me strana🤪🤪) a Bruno, Schopenhauer ,alla pratica meditativa e agli insight. Grazie a te davvero.🙏🌹

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...