Non ti conosco, ma sei pericoloso perché diverso da me. Cos’è, e come agisce il pregiudizio.

Un vecchio post per un argomento di un’attualità disarmante. Buona lettura.

ilpensierononlineare

Salvo ulteriori specificazioni, Fonte Immagine “Google”.

Il pregiudizio è un atteggiamento negativo (preconcetto), su un gruppo e i suoi membri. Una persona può ad esempio provare antipatia per qualcun altro (senza conoscerlo) arrivando a modificare anche i propri pattern comportamentali, ovvero mettendo in pratica un atteggiamento discriminatorio. Parlare di pregiudizio non è semplice in quanto il concetto appare molto complesso; può infatti essere considerato “pregiudizio” , anche un atteggiamento condiscendente che serve invece – a ben vedere- a mantenere l’altro in posizione di svantaggio.

Il pregiudizio è spesso sostenuto da stereotipi (una credenza sugli attributi personali di una persona, o di un gruppo). Gli stereotipi sono sovra-generalizzati, imprecisi e soprattutto resistenti alle nuove informazioni; questo vuol dire che una volta che uno stereotipo si è insinuato, è molto difficile da scalfire. Dalle ricerche è emerso che:

  1. il pregiudizio è un atteggiamento negativo
  2. lo stereotipo è una valutazione negativa
  3. la discriminazione…

View original post 234 altre parole

13 pensieri su “Non ti conosco, ma sei pericoloso perché diverso da me. Cos’è, e come agisce il pregiudizio.

      1. Giusy Autore articolo

        ma in tutto questo.. scusa ma.. Psy curiosa.. “Buxus” che c’entrano le piante? 😀 oppure ho toppato strada? 😀

        "Mi piace"

  1. maxilpoeta

    io ho sempre cercato di essere obiettivo e sincero, non lasciandomi influenzare dai pregiudizi, che invece noto siano molto diffusi nella nostra società, e non solo fra i giovani. Anzi direi che coloro che nutrono più pregiudizi sono proprio le persone in là con gli anni, forse perché abituate a classificare la gente per determinati riferimenti. I giovani in tal senso sono molto più plasmati ed aperti alle differenze…

    Piace a 1 persona

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      argomento tosto, questo. Inizialmente sembrava esserci maggiore apertura alle differenze poi è successo qualcosa che.. sembra aver riportato tutto indietro.. Mah.. speriamo bene.. e bravo tu! la mente libera e accogliente è sempre una risorsa in più 🙂

      Piace a 1 persona

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...