La foto che ruba l’anima.

Photo by tyler hendy on Pexels.com

Tempi duri per chi ama ridere o sorridere..

La storia della fotografia insegna.. senza fare esercizio di concetti e date, nel passato (orientativamente dalla seconda metà dell’800, con le prime foto), era impossibile vedere persone ridere; i tempi di posa per scattare una foto erano lunghissimi, l’igiene orale inesistente ma – soprattutto- è un dettaglio quello interessante..

Nella storia dell’arte, coloro che nei dipinti sorridevano, ridevano e si abbandonavano a “gioia evidente”, erano i matti, gli ubriachi i vagabondi o assassini.

Il risultato è stato che l’associazione “grasse risate” e follia, sia stata portata avanti per molti, molti anni ancora (è stato solo con la produzione della prima Kodak portatile che ha utilizzato i sorrisi degli attori per vendere il prodotto, che il sorriso in foto è stato sdoganato).

In effetti le persone gioiose e sorridenti non godono di grande fama e stima nella quotidianità; gran parte delle persone serafiche sono (mal) considerate perché, nel momento attuale, “c’è poco da ridere”..

Questo punto lo trovo molto interessante se lo consideriamo alla luce di un altro passaggio importante, nella storia della fotografia.

In molte culture, la foto in sé, è associata alla credenza secondo cui questa, rubi l’anima; la foto è infatti una magia, una stregoneria che intrappola l’anima nella carta fotografica.

Ho spesso riflettuto su questa credenza e sul fatto che le persone sorridenti, siano additate come sciocche, insensibili e superficiali; quasi come se una persona poco propensa alla risata sia spaventata dalla possibilità che l’altro, ridendo, sia capace di rubare la sua anima..

Un altro spunto di riflessione, ci è fornito dalle nuove tecnologie in uso. Instagram che della foto fa uso e abuso, porta pian piano a una sorta di deumanizzazione (passatemi il termine), se pensiamo a tutte le sfide e ai selfie continui che vengono condivisi; da questo punto di vista sembra quasi che le culture aborigene possano avere ragione.

Mi fotografo per esserci, ma.. esisto davvero di più se sono impresso per un attimo che così facendo diventa eterno – fermo- mentre di statico nella vita non c’è assolutamente niente?

Da amante della fotografia, trovo il discorso profondamente affascinante..

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.

31 pensieri su “La foto che ruba l’anima.

  1. Buxus

    “In molte culture, la foto in sé, è associata alla credenza secondo cui questa, rubi l’anima; la foto è infatti una magia, una stregoneria che intrappola l’anima nella carta fotografica.”

    Concordo. Ecco perché non mi piace farmi fotografare. 😀

    Meglio lasciarla libera l’anima, che sia di un essere umano, un’animale oppure di un bellissimo paesaggio.

    Piace a 2 people

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      altro punto interessante il tuo.. Analogamente non amo farmi fotografare e se devo, preferisco farlo da sola.. Quella cosa che oggi si chiama selfie 😁 sai perchè mi viene da ridere.. perchè tranne le foto stile “professional”.. quelle insomma dove so che ci sono magari pazienti che possono vedermi.. non ho una foto che sia seria 😁 mi ci metto con tutto l’impegno possibile per non prendermi sul serio.. e la foto è uno dei mezzi che uso😁 e questo è anche uno dei motivi per cui non ho i social media 🙂
      Le foto che amo molto sono invece quelle che faccio durante i viaggi.. quelle mi servono per restare viva quando torno alla “normalità delle cose”… Uh.. grande argomento, secondo me 😁

      Piace a 1 persona

      Rispondi
      1. Buxus

        Per Odino! I selfie anche no. 😀 Io la fotografia solo se sono costretto. E anche quando riescono a farmele fare, le mie espressioni sono, quasi sempre, da ridere… Anche quando viaggio non faccio mai foto, le immagazzino in uno scompartimento della mia mente e me le rivedo quando voglio. Concordo, è un grande argomento di sana discussione. 😀

        Piace a 1 persona

      2. Giusy Autore articolo

        “Per Odino!” ahahahhahahahahahahahhaahaha aspè! ahahaha ok.. si diceva..
        Il magazzino memoria è sempre il migliore, hai ragione pure tu.. ma a me serve l’aiutino ogni tanto 😁 come quando sono stressata e vado ad accarezzare il trolley o lo zaino da viaggio.. eh.. ognuno ha le sue 😀
        Che belli gli argomenti che si possono argomentare 😁😁😁

        "Mi piace"

      3. Buxus

        😂😂😂😂 è il mio modo di dire; Per Odino!!

        Sì, per me il magazzino memoria è il top!!

        Poi ognuno ha il suo di metodo. 😀

        Certo che accarezzare il Trolley è fantastico!!

        Evviva gli argomenti argomentosi.

        Ciao Giusy. Salutami Napoli! 😀

        Piace a 1 persona

      4. Giusy Autore articolo

        eh eheheheh… non solo il tuo 😀 Si.. povero trolley.. prima o poi scapperà via, lo sento😁 te la saluto.. compreso Vesuvio mio leggermente bianco.. poverino 😦 non vedo l’ora si trasformi nella foresta incantata diventando tutto verde😍 tu.. non so dove sei geolocalizzato quindi saluta un pò dove ti pare 😀

        "Mi piace"

      5. Giusy Autore articolo

        Sono da caldo, caldissimo… quindi soffro al momento: stop 😂 ho bisogno dell’abbraccio del sole (toh.. le stranezze della doc aumentano 😂). Eh sì.. viaggiare è vita, per me. Rinuncio a tantissimo ma a quello mai!
        Perfetto.. sei un pinguino allora 🤣

        "Mi piace"

      6. Giusy Autore articolo

        Vedi che ci capiamo! sombrero 👏😂 buona serata pinguino Bu! PS. Voglio i diritti sulla serie!! e rido.. perché mi immagino nella sigla.. se penso a quello che combino quando giro freneticamente nel mondo… aahhh.. vabbè. . Piano con le stranezze 🙈😂😂😂

        "Mi piace"

  2. maxilpoeta

    avevo letto proprio su una rivista di fotografia il tema di cui parli riguardo le foto d’epoca. All’epoca i tempi di posa erano davvero lunghi, e anche solo rimanere sorridenti per così tanto tempo non era facile. Riguardo il fatto del sorriso in se stesso, io trovo che una persona sorridente sia molto più attraente che una persona seria, poi certo uno può dire è un momento triste, però a livello fotografico un attimo di fresca gioia può regalare buone sensazioni anche alle persone tristi che la guardano….

    Piace a 2 people

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...