Musical/Mente: gli effetti della musica sui bambini.

Come sostengo nella conclusione del post, da musicista e psicologa, ho avuto (e sto avendo) modo di comprendere sempre di più l’importanza dell’ascolto musicale. Educar(ci) all’ascolto apre alla possibilità di ascoltare per essere ascoltati.
Buona Musica e Buona Lettura.

ilpensierononlineare

Fonte Immagine “Google”

La vita dell’essere umano è scandita fin da subito (dall’esperienza intrauterina), dalla presenza del ritmo. Le esperienze prenatali includono infatti la regolare presenza del battito cardiaco e del respiro materno; esperienze a cui seguirà dopo la nascita l’uso di tutta una serie di “suoni” che chi si prende cura del bambino, userà per comunicare con quest’ultimo/a. Tra i primi suoni utilizzati per comunicare o attirare l’attenzione del bambino, abbiamo l’uso delle filastrocche o ninnenanne.

Le filastrocche o comunque tutte quelle canzoncine usate, sono di solito caratterizzate da elementi comuni ovvero: estrema regolarità, semplicità e ripetitività. Si tratta in sostanza di canzoncine molto semplici (sia dal punto di vista ritmico che melodico), che riescono a creare come una sorta di sospensione, di attesa, un “prima o poi qualcosa accadrà”, che riesce a tenere i bambini calmi e sereni, analogamente a quanto accadeva quando nell’esperienza intrauterina erano cullati e…

View original post 493 altre parole

13 pensieri su “Musical/Mente: gli effetti della musica sui bambini.

  1. Pingback: – Os efeitos da Música sobre as crianças. | DISCUTINDO CONTEMPORANEIDADES

  2. maxilpoeta

    io non so cosa ho ascoltato quando ero ancora in pancia, ma ti posso assicurare che a partire dai 10 anni in avanti la musica non mi ha più abbandonato, e per me è la vera felicità della vita! 😊 Avevo letto anch’io notizie molto curiose riguardo la musica che i neonati ascoltano e della quale inconsapevolmente ne traggo beneficio… 👍😉

    Piace a 1 persona

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      Si.. le ricerche ormai stanno aumentando largamente.. peccato che molti ancora non comprendano che la musica non ha solo valore come “note o intrattenimento”, ma crea una dimensione che si estende a molte altre sfere della vita dell’essere umano 😊

      Piace a 1 persona

      Rispondi
  3. jcplana

    Ricordo un articolo su musica e parkinson che ha spiegato che era stato scientificamente dimostrato che Sonata per due pianoforti de Mozart migliora i sintomi della malattia. È così importante l’effetto della musica in attività mentale … ed emotivo.

    Piace a 2 people

    Rispondi
    1. Giusy Autore articolo

      esatto! 🙂 ne ho parlato spesso proprio perchè la musica per me e nel mio lavoro è fondamentale. Molte ricerche ormai stanno provando che la musica ha effetti positivi per diverse patologie, non più solo quelle neurodegenerative (dove si erano concentrati i primi studi), ma anche per altri tipi di malattie.
      grazie mille per il tuo feedback! e buona serata 🙂

      Piace a 1 persona

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...