Il luogo del ricordo.

Ogni ricordo è un luogo;

Ogni luogo è un ricordo.

Varsavia.

“Finisce bene quel che comincia male”.
Dott.ssa Giusy Di Maio.

30 pensieri su “Il luogo del ricordo.

      1. Giusy Autore articolo

        Ammazza.. detta così fa sembrare la mia situazione di partenza un disastro 😱 finisce che vado anche io a fare ripetizioni da qualche sfigato di turno, come scrivi tu😁

        Piace a 1 persona

      2. Povertà 🌟 Ricchezza

        AHAHAH, l’ispirazione dello sfigato è dovuta alla visione per caso di un episodio dell’Ispettore Derrick (idolo) in cui una bionda bellina e sensibile ma dura di comprendonio scolastico va a ripetizioni da un brufoloso e antipatico secchione universitario che poi prova a baciarla vigliaccamente e lei lo schiaffeggia 🙂 AHAHAH, che figata

        Piace a 1 persona

      3. Giusy Autore articolo

        Ahahahahahahaha oh.. lo danno ancora Derrick? Povera biondina.. così non studierà davvero più.. ci mancava solo il represso universitario 😁

        "Mi piace"

      4. Giusy Autore articolo

        Ahahahha però.. mi fai venire in mente anche la versione inversa.. quella dello studente brufoloso, timido e impacciato che trova il tutor più figo😂 e lì.. le fantasie più assurde invece di studiare 😂

        "Mi piace"

      5. Giusy Autore articolo

        personalmente sono da: età adulta in coppia. Radici, consapevolezza e possibilità di costruire 🙂 quando giungono a consultazione gli adolescenti dico “aee.. vediamo dove andiamo a parare, mo 😀 “

        Piace a 1 persona

      6. Giusy Autore articolo

        sono tanto diversi da noi, dall’adolescenza che hai potuto vivere tu oppure io. Bisogna sospendere largamente il senso del giudizio perché molte cose sembrano davvero folli o stupide, ma non lo sono. Potrei davvero raccontarti la qualunque – ad esempio- sulla disfunzionalità relazionale a cui si espongono o sono esposti; all’incapacità di fallire; l’impossibilità di essere (non) avvenenti e la peggiore di tutti… L’impossibilità di non darsi una etichetta. Hai notato che per tutto c’è un nome, oggi? Bisogna per forza definirsi in qualcosa altrimenti….

        "Mi piace"

      7. Giusy Autore articolo

        Suor Giuseppina lanciava il mazzone di chiavi o tirava via un pezzo di legno dal banco e via.. sulle manine😂 Altro che metodo Montessori o voto di incoraggiamento.. Là erano mazzate serie 😁🙈

        Piace a 1 persona

      8. Giusy Autore articolo

        Sisi… proprio giustizia… Te li ricordi, penso, i banchi verdi con la parte “porta penna” avanti nera.. (ok la descrizione non è granché).. comunque quella nera veniva tolta e usata a mo’ di bacchetta …. sisi… giustizia proprio 😂😂😂
        Buona giornata, Albert 🌻🤗

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...