Cammina.

In questi giorni di fine agosto, quelli che metaforicamente portano alla fine dell’estate e che ci dirottano verso i progetti autunnali, ho un po’ abbandonato la scrittura degli articoli scientifici per abbandonarmi maggiormente alle riflessioni di pancia.

Ognuno ha i suoi tempi: spazi e vissuto aprono finestre sull’esistenza che ciascuno decide di vivere nel rispetto del proprio essere.

All’interno delle mie scarpe c’è una piccola frase (che vedrete nella foto); una frase che spinge a camminare.

Qualcuno forse saprà quanto ami lo sport (ne ho parlato) e forse sapete quanto sia camminatrice aggressiva (e se dico aggressiva, dico aggressiva.. provate a camminare con me).

Vedevo le paraolimpiadi e avevo la pelle d’oca per come questi uomini e queste donne, siano capaci “di camminare”, nonostante tutto.

Non tutti hanno problematiche dalla nascita (ne abbiamo esempi con la nostra Bebe); altri invece hanno disabilità da sempre..

Il discorso è -comunque- sempre lo stesso: non possiamo considerare il tutto da un’ottica egocentrica “io non ce la farei mai.. oh… come fa a non vedere?”.. Ho sempre trovato questi discorsi privi di contenuto.

Una delle metafore più belle mi si è palesata con la corsa: l’atleta e la sua guida, fidarsi e affidarsi reciprocamente… correre allo stesso passo.. tenersi con una corda sottile sottile e darsi la carica.

Esserci: Al -reciproco- fianco.

Possiamo sempre decidere se e come vivere, se e come sorridere, se e come affrontare, se e come camminare.

Tu…Vuoi camminare?

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.

6 pensieri su “Cammina.

    1. Giusy Autore articolo

      my compliments for you.👏 it must not have been easy, but you are accomplishing your goals. best wishes and positivity for your health😊🌻

      "Mi piace"

      Rispondi
  1. maxilpoeta

    io ho sempre camminato moltissimo, il più delle volte quasi di corsa come dici tu, ma più per il fatto di voler vedere più cose possibili nell’unità di tempo di una giornata, viaggio da solo perchè nessuno mi starebbe dietro 😁 le narrazioni che vedete qua durano mesi, ma all’atto dello scatto sono viaggi brevissimi, ci sono borghi che li visito in meno di un’ora, i più grandi in 2 ore massimo 3 per le città. Spesso sono così tirato che non trovo il tempo per mangiare, l’altro giorno mi sono fermato in una pasticceria e per pranzo ho mangiato una fetta di torta e un bicchiere d’acqua giusto per dire. La mia vita è una corsa da quando ero piccolo 😁 solo che ora con qualche anno in più ci sono giorni che un po’ di stanchezza la sento, ma cerco di non pensarci e vado avanti uguale a quando avevo 20 anni…👍😉😊😊

    Piace a 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...