Una domenica al mare.

In macchina accendo la radio e il pezzo va..

Gli occhi si chiudono e mentre dondolo comincio a cantare.

Con quella linea melodica che raggruppa i miei pori facendoli sollevare fino a diventare scoglio su cui adagiare i pensieri…

Sarà che con certe lingue che sanno di vento e mar d’Africa io, mi sento a casa…

Sarà che più scendo giù – nel mondo- e più mi sento cullata…

Ma le radici non sono in alto, vicino alla testa, ma giù ben piantate nella terra (e un po’… anche nell’acqua).

Dott.ssa Giusy Di Maio.

12 pensieri su “Una domenica al mare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...