H. e il cutting: caso clinico. PODCAST.

L’autolesionismo è stato inserito nel DSM V all’interno dei “disturbi diagnosticati per la prima volta nell’infanzia, fanciullezza e adolescenza” come autolesionismo non suicidario e autolesionismo non suicidario non altrimenti specificato.

Attraverso la storia di H., adolescente spaesata e spaventata, scopriremo più da vicino che cos’è questo dolore che appare celato, nascosto; quel dolore che quando non può essere nemmeno più pensato, viene vissuto non più solo nel ma sul corpo tramite tagli e ferite.

Buon viaggio e buon ascolto.

Dott.ssa Giusy Di Maio.