Psicagogia: pillole di lessico Psy.

Photo by Rodrigo Souza on Pexels.com

Il termine indicava, nelle religioni primitive, l’evocazione dell’anima dei morti fatta da parte di uno stregone-sacerdote.

Il termine mantiene il suo significato etimologico di “conduzione dell’anima”, in grado di agire sull’orientamento degli affetti e dei motivi profondi che è possibile rintracciare nella personalità dell’educando.

Lo strumento di cui la psicagogia si avvale è la parola (nella sua valenza persuasiva); Aristotele -infatti- include la retorica nelle arti psicagogiche.

Il termine è utilizzato anche in senso negativo quando riferisce all’uso strumentale dell’influenza che si esercita sugli altri, intendendo con ciò: il plagio.

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.