Prurito: la psicosomatica #Shorts #SaluteMentale #ilpensierononlineare

Secondo te, perché la pelle può interessare gli psicologi? Perché se ad esempio, abbiamo un prurito costante e ricorrente (che non può essere spiegato da cause organiche), forse sarebbe utile chiedere aiuto ad uno psicologo?

Secondo Anzieu, l’Io-pelle è “un’immagine mentale di cui l’Io del bambino si avvale durante le prime fasi del suo sviluppo per rappresentarsi come un Io contenente contenuti psichici, sulla base della sua esperienza della superficie del corpo”.

Tutta la gestualità che concorre alle cure offerte al bambino saranno di fondamentale importanza per far comprendere al bambino stesso i confini del suo (e l’altrui) corpo; le cure parentali indicheranno pian piano al bambino come contenersi e contenere.

La pelle diviene quel filtro omeostatico che lascia passare solo alcuni elementi, precursore delle funzioni che spetteranno poi all’Io

Dott.ssa Giusy Di Maio

#PrevenzionedelBenesserePsicologico

Un pensiero su “Prurito: la psicosomatica #Shorts #SaluteMentale #ilpensierononlineare

  1. Pingback: Prurito: la psicosomatica #Shorts #SaluteMentale #ilpensierononlineare – MasticadoresItalia // Editore: J re crivello

I commenti sono chiusi.