“E’ figlio pure chi non ti somiglia”.

E nun è figlio sulo chi t’è figlio. È figlio pure chi nun t’assumiglia. È figlio e chi se o piglia… E chi o sente.”

Siamo sempre figli di qualcuno,

genitori di altri

fratelli di altri ancora.

Figli ovunque: nel mare, nel deserto, per le strade..

(nella notte buia, al pallido chiarore delle stelle o sotto la luce accecante del giorno)

Genitori ovunque: nel mare, nel deserto, per le strade

(nella notte buia, al pallido chiarore delle stelle o sotto la luce accecante del giorno)

Fratelli ovunque: nel mare, nel deserto, per le strade

(nella notte buia, al pallido chiarore delle stelle o sotto la luce accecante del giorno).

“Finisce bene quel che comincia male”

Dott.ssa Giusy Di Maio