Archivi tag: giovani e internet

Psicologia, Identità e Social – Podcast

Il mondo e il tempo in cui viviamo pare siano in una fase di movimento e cambiamento convulso e disordinato. Potremmo dire che oggi, quasi tutti, in un modo o nell’altro, viviamo una vita in real, nel “reale” e una social, nel “virtuale” e che spesso queste si intersecano e si influenzano; a volte generando confusione, altre volte no.
Come stanno cambiando le nostre interazioni?

Come le nostre identità?


Scopriamolo insieme.. buon ascolto.

Psicologia, Identità e Social – In viaggio con la Psicologia – Podcast
Psicologia, Identità e Social – Podcast – Spotify

“Finisce bene quel che comincia male”

dott. Gennaro Rinaldi

Giovani e futuro

“Il nichilismo è alle porte: da dove viene costui, il più inquietante fra tutti gli ospiti? […] Nichilismo: manca il fine, manca la risposta al “perché”?. Che cosa significa nichilismo? – che tutti i valori supremi perdono ogni valore”.

Friedrich Nietzsche
Photo by Todd Trapani on Pexels.com

Riflettendo sulle nuove generazioni, desta molta attenzione il loro modo di interagire con il loro mondo. Un mondo dove l’illimitato diventa necessità e il denaro, la tecnologia e la ricerca di visibilità, alimentano una corsa a-finalizzata e senza senso.

Se manca il fine, se mancano gli obiettivi e i desideri, il futuro non sarà più una promessa. Il futuro sarà quindi molto più opaco, impensabile. Non sarà più inteso e percepito come “possibilità”, non agirà più come “motivazione”; e se accade ciò mancherà la risposta del perché si è al mondo.

“Finisce bene quel che comincia male”

dott. Gennaro Rinaldi

Cyberbullismo: sentirsi braccato nella “rete”.

Voglio riproporvi un articolo che tratta di un argomento molto attuale, in particolare in quest’ultimo anno, dove un aumento delle ore in rete, sui social, sui videogame ha di fatto aumentato il rischio di cyberbullismo tra i giovani e i meno giovani.
Buona lettura!!

ilpensierononlineare

Il cyberbullismo è la derivazione e l’evoluzione tecnologica del bullismo.

Quello del bullismo è un fenomeno tutt’ora diffuso e può essere definito come un’oppressione fisica e psicologica, continuata nel tempo, perpetuata da una persona percepita più forte, nei confronti di una percepita come più debole. Il bullismo riguarda in modo più ampio: ciò che subisce la vittima, il comportamento dell’aggressore/bullo e l’atteggiamento di chi assiste al fatto.

Il bullismo può essere diretto, indiretto, oppure, può evolversi e diventare “elettronico” (diventa quindi cyberbullismo) quando si passa dal piano del reale a quello del virtuale attraverso la diffusione illecita e perpetuata volutamente di messaggi, e-mail, foto, video offensivi (sulle diverse piattaforme social) creati ad hoc e di situazioni di violenze filmate da altri e non rispettosi della dignità altrui.

Spesso il cyberbullismo è legato a fenomeni di bullismo che avvengono nel reale ed è perpetrato con molta…

View original post 888 altre parole