Archivi tag: La voce del padrone Franco Battiato

Franco Battiato.

Il fiore di mandorlo.. crocevia di popoli, storie e leggende..

Ciò da cui si estrae una bevanda energetica bianca, rinfrescante, con qualche piccolo denso sedimento.. C’è poi l’olio.. emolliente, lenitivo, elasticizzante e curativo…

Un profumo caratteristico non troppo invadente ma penetrante e facilmente riconoscibile: un profumo che resta nella mente, nel cuore e nelle immagini che evoca.

La giornata di quel concerto, era iniziata con le prove cui avevo assistito..

Ricordo del cazziatone fatto al pianista (un giovanissimo pianista) .. ricordo il mare, il profumo inconfondibile del sale che senti lentamente attaccarsi addosso durante la giornata, compatibilmente con il sole che rende la pelle leggermente ambrata..

Poi la sera, la luna enorme.. le stelle e te con le immancabili cuffie, le gambe accavallate e il silenzio..

Una voce sottile e penetrante, intensa, emolliente, rinfrescante, lenitiva e curativa..

Una voce crocevia.. di popoli, di storie, di mare e di sale..

Una voce che sa di lava.. e di radici.. quelle che hai conservato fino alla fine e che (ti) hanno permesso una sperimentazione costante, un viaggio incredibile nella vita da libero pensatore.. lontano dai quadrati

E quindi te ne vai, Franco..

Buona Sperimentazione!

“Finisce bene quel che comincia male”.

Dott.ssa Giusy Di Maio.