Archivi tag: relazione di fiducia

La fiducia

“Puoi rimanere deluso se ti fidi troppo, ma vivrai nel tormento se non ti fidi abbastanza”. 

Frank Crane

La fiducia potrebbe essere definita come una condizione personale ed interpersonale di rassicurazione ed affidabilità per il mondo circostante o anche nei confronti di una o più persone. Questa condizione influisce in maniera decisamente positiva sul comportamento e aiuta ad affrontare il mondo e le persone senza atteggiamenti di chiusura, sospetto, scetticismo, rifiuto e inquietudine. La fiducia in determinati casi è un buon antidoto al malessere psicologico.

Photo by Liza Summer on Pexels.com

Erikson e poi Winnicott e Balint indicarono con il termine “fiducia di base” un periodo della vita dello sviluppo del bambino (riferito allo stadio orale) durante il quale il bambino ha la percezione di essere accolto, contenuto e benvoluto dall’ambiente in cui vive e dalle persone che lo accudiscono. Questa condizione di “fiducia di base” gli consentirà di sentirsi al sicuro in un ambiente affidabile e inoltre gli permetterà di poter riconoscere situazioni inaffidabili e negative. In questo periodo dello sviluppo psicologico, emotivo e cognitivo del bambino, se ci saranno condizioni di vita difficili e traumatiche potrebbero poi ripercuotersi sulla stabilità emotiva del bambino e quindi portare a sintomatologie depressive e nevrotiche.

Quindi dare la possibilità (anche se è una seconda o una terza) a se stessi di potersi fidare di qualcuno o di qualcosa, può aprirci nuove prospettive di vita e quindi aiutarci a comprendere che le delusioni sono spesso occasionali e fanno parte della vita, e che possiamo nuovamente fidarci di qualcuno se solo lo vogliamo.

“Finisce bene quel che comincia male”

dott. Gennaro Rinaldi